Giovedì, 02 Luglio 2020

DifferenziataLamezia Terme, 15 agosto 2019 - Sull'avvio della raccolta differenziata nella zona di San Teodoro a Lamezia est, l'Associazione Lamezia Rifiuti Zero, attraverso il suo presidente, Dina Caligiuri, attacca il Comune reo di aver dato "scarsa informazione" e di conseguenza "colpevole" della presenza di rifiuti per le vie del quartiere interessato.

"La zona - afferma la Caligiuri - è stata infatti raggiunta a metà luglio dal servizio di raccolta differenziata porta a porta. Tale odioso effetto secondario della sopraggiunta raccolta differenziata non può e non deve essere interpretato, in modo semplicistico e affrettato, come dovuto al fisiologico adattamento al cambiamento da parte dei cittadini o come conseguenza inevitabile della loro inciviltà. Piuttosto bisogna chiedersi cosa ha fatto l’amministrazione comunale per evitare preventivamente tale scempio, che mortifica ancora una volta la dignità della nostra città e dei suoi abitanti, generando quotidianamente perdite economiche e ed emergenze sanitarie. La stessa amministrazione comunale aveva preventivato, nel progetto presentato nel 2017 per accedere tramite la Regione Calabria ai fondi comunitari, poi ottenuti, misure di informazione e sensibilizzazione necessarie e indispensabili da effettuarsi categoricamente ben prima dell’avvio della raccolta, come recitano i manuali. Tali misure comprendevano, come si evince dalla lettura del testo del progetto approvato, formazione del personale, attività di educazione sul territorio, nei quartieri, nelle scuole, campagne mediatiche di vario genere, tramite radio, tv, web e social media, oltre ai classici manifesti e materiali cartacei, e tanto altro. Inoltre gli incaricati del comune avrebbero dovuto raggiungere porta a porta tutte le utenze, consegnando i mastelli insieme ai materiali cartacei informativi, illustrando le nuove modalità di raccolta e spiegandone l’importanza, per motivare i cittadini ad una corretta gestione dei propri scarti ed essere certi di aver raggiunto tutti con la corretta comunicazione. Nulla di tutto questo ad oggi è stato fatto. Nonostante il lunghissimo tempo di attesa per la partenza della raccolta porta a porta dopo l’approvazione del progetto, il nuovo sistema di raccolta è piombato nella prima zona di estensione del servizio senza alcun utile preavviso e senza l’indispensabile informazione. Due righe sul sito del comune e un gazebo aperto per dieci giorni nel mese di luglio sul corso Numistrano dove recarsi a ritirare i mastelli (qualora se ne avesse avuta notizia) è tutto ciò che il comune ha messo in atto per scongiurare l’emergenza di questi giorni. La nostra associazione in più occasioni aveva allertato gli uffici comunali ad intraprendere quanto necessario per preparare la cittadinanza ed evitare il trasformarsi della città in una discarica a cielo aperto (più di quanto già non lo fosse). Gli effetti di una mancata o cattiva comunicazione che accompagni la raccolta porta a porta non sono infatti una prerogativa dell’incivile popolazione lametina, ma si manifestano sistematicamente e prevedibilmente, con notevole entità, in tutti i comuni di Italia dove non si effettui la corretta preventiva informazione. Ciò che ci preme oggi e che chiediamo con forza all’amministrazione comunale è di recuperare il tempo perso e di utilizzare le risorse finanziarie per come preventivato, destinando un impegno adeguato alle attività di comunicazione e sensibilizzazione come da progetto finanziato. Quasi tutta la città sarà nei prossimi mesi interessata dalla raccolta porta a porta e ciò che sta accadendo in questi giorni nel centro storico deve essere scongiurato nelle altre zone, mettendo in campo ogni strumento possibile, soprattutto effettuando prima la comunicazione e partendo solo dopo con il servizio. Sappiamo bene, ahinoi, che esistono difficoltà di vario genere nella macchina comunale di Lamezia Terme e nella società Multiservizi, ciò non esime, né giustifica chi opera, ben remunerato, nel settore dei rifiuti ad operare in modo illogico e sciatto, aggravando le condizioni già molto degradate in cui versano la comunità e il territorio di Lamezia Terme".Dopo la nostra diretta Facebook del 9 agosto, ci preme comunque sottolineare che, al di là della comunicazione da parte del Comune o della Multiservizi, il probema è che manca il senso civico e molti residenti della zona interessata non sono censiti e quindi non pagano la Tari. Su questo bisognerebbe indagare per prima cosa.

Coronavirus, dal bollettino regionale oggi si segnalano zero casi in Calabria

Coronavirus, dal bollettino regionale oggi...

Catanzaro, 2 luglio 2020 - In Calabria ad oggi sono stati effettuati 94.880 tamponi.Le persone risultate positive al Coronavirus sono 1.181 (+0 rispetto a ieri),...

Lamezia, Gianturco: ancora violenza sugli animali. Il sindaco intervenga

Lamezia, Gianturco: ancora violenza sugli...

Lamezia Terme, 2 luglio 2020 - “Nella città di Lamezia Terme continuano i maltrattamenti sugli animali. È notizia delle ultime ore che sul territorio comunale vi...

Coronavirus, non segnala arrivo dall'estero a Lamezia: rintracciato a Cosenza

Coronavirus, non segnala arrivo dall'estero...

Cosenza, 2 luglio 2020 - Un 41enne del Bangladesh, che ha dichiarato di essere residente a Rende, non ha osservato la quarantena obbligatoria prevista dalla...

Lamezia, villa corso Numistrano nel degrado. J'accuse di alcune Associazioni cittadine

Lamezia, villa corso Numistrano nel...

Lamezia Terme, 1 luglio 2020 - "Se dovessimo giudicare l'amministrazione comunale da come viene mantenuta in vita, è un un eufemismo, la villetta di corso...

Coronavirus, dal bollettino regionale: oggi nessun caso in Calabria

Coronavirus, dal bollettino regionale: oggi...

Catanzaro, 1 luglio 2020 - In Calabria ad oggi sono stati effettuati 93.892 tamponi.Le persone risultate positive al Coronavirus sono 1.181 (+0 rispetto a ieri), quelle...

Alitalia, dagli aeroporti di Lamezia e Reggio collegamenti con Roma e Milano

Alitalia, dagli aeroporti di Lamezia...

Lamezia Terme, 1 luglio 2020 - Da domani, 2 luglio, Alitalia "raddoppierà il numero delle frequenze (da 2 a 4 al giorno) da Lamezia Terme...

Gizzeria, verso il completamento dell’edificio scolastico

Gizzeria, verso il completamento dell’edificio...

Gizzeria, 1 luglio 2020 - "Prosegue spedito ed a pieno ritmo l’impegno dell’amministrazione comunale in favore del completamento dell’edificio scolastico situato in contrada Mortilla, nel...

Lamezia, "Rinascita-Scott" e Fondazione Terina: lettera aperta delle Associazioni cittadine al procuratore Gratteri

Lamezia, "Rinascita-Scott" e Fondazione Terina:...

Lamezia Terme, 30 giugno 2020 - Riceviamo e pubblichiamo. Egregio Procuratore capo, dr. Gratteri, a nome dei lametini (ma vorremmo poter parlare a nome dei...

CITTA'

Lamezia, Gianturco: ancor...

02 Luglio 2020
Lamezia, Gianturco: ancora violenza sugli animali. Il sindaco intervenga

Lamezia Terme, 2 luglio 2020 - “Nella città di Lamezia Terme continuano i maltrattamenti sugli...

LAMETINO

Gizzeria, verso il comple...

01 Luglio 2020
Gizzeria, verso il completamento dell’edificio scolastico

Gizzeria, 1 luglio 2020 - "Prosegue spedito ed a pieno ritmo l’impegno dell’amministrazione comunale...

CALABRIA

Coronavirus, dal bolletti...

02 Luglio 2020
Coronavirus, dal bollettino regionale oggi si segnalano zero casi in Calabria

Catanzaro, 2 luglio 2020 - In Calabria ad oggi sono stati effettuati 94.880 tamponi.Le persone risul...

SPORT

Vigor Lamezia, positivo i...

02 Luglio 2020
Vigor Lamezia, positivo incontro tra Saladini e associazione dei tifosi

Lamezia Terme, 2 luglio 2020 - Si è svolto in un clima cordiale e di forte collaborazione l’incontro...

contatti logo

Copyright 2020 © LAMEZIA TERME NEWS
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Lamezia Terme
Reg. Stampa n° 7/10 del 3.12.2010
Editore: Asd Violetta Club - PI: 02148570795

logo amp

Web By ALGOSTREAM