Lunedì, 18 Marzo 2019

Comune nuovo scatolettaLamezia Terme, 22 febbraio 2019 - Il Tar del Lazio ha accolto il ricorso contro lo scioglimento del Consiglio comunale di Lamezia Terme per infiltrazioni mafiose. E' quanto si apprende dal profilo Facebook di Paolo Mascaro, sindaco in carica al momento della decisione di sciogliere l'Ente.

Stando alla decsiione del Tar “gli atti gravati non sono riusciti ad evidenziare, per assenza di univocità e concretezza delle evidenze utilizzate, la ricorrenza di un’alterazione del procedimento di formazione della volontà degli organi elettivi ed amministrativi, tale da compromettere il buon andamento o l’imparzialità delle amministrazioni comunali e provinciali in quanto tesa a favorire o a non contrastare la penetrazione della suddetta criminalita’ nell’apparato amministrativo”. La decisione di sciogliere gli organi elettivi del Comune di Lamezia Terme, quarta citta’ della Calabria per numero di abitanti, era stata deliberata il 22 novembre del 2017 dal Consiglio dei ministri, su proposta dell’allora ministro dell’Interno Marco Minniti. Paolo Mascaro ha così commentato: “Riscattato l’onore di una città. Merito di una magistratura che ha combattuto e combatte la criminalita’ debellandola e sconfiggendola. Merito di una comunita’ che ha contrastato e contrasta quotidianamente il malaffare. Merito di tante donne e di tanti uomini liberi che dedicano e sacrificano, con coraggio e passione, la loro vita per il territorio che amano. Viva Lamezia, sempre e per sempre”.  La parola definitiva, tuttavia, spetterà eventualmente (se la decisione dovesse essere impuganta)  al Consiglio di Stato che potrebbe ribaltare tale decisione come è avvenuto per altri Comuni, o confermarla.

 

**************
Nuovo Cdu: ora chi paga i danni alla città di Lamezia?

Noi del Nuovo Cdu avevamo scelto Mascaro come candidato a sindaco. Lo abbiamo sostenuto nei  2 anni di amministrazione con i nostri consiglieri comunali e fornendo anche un grosso  apporto di idee e proposte. Lo abbiamo sostenuto sia quando non avevamo rappresentanti in  giunta che quando li avevamo. Lo abbiamo sostenuto moralmente quando ingiustamente è stato  “tolto” dal Comune. Infine lo abbiamo incoraggiato, spronato nel periodo critico e lo  abbiamo anche dichiarato e scritto, non più di un mese fa su tutti gli organi di  comunicazione, quando forse solo noi ci credevamo e la gran parte dei politici lo avevano 
abbandonato. Insomma noi c’eravamo, ci siamo stati e ci saremo ancora. Ci verrebbe da  chiedersi: ma ora chi paga i danni alla città di Lamezia? Per ora non aggiungiamo altro e  non facciamo altri commenti, che sarebbero solo frutto di euforia e soddisfazione, tranne  riportare uno stralcio di un nostro comunicato di fine gennaio “Probabilmente non esiste nulla di così concreto come dicevano, e allora, per il bene di Lamezia e dei lametini, non facciamo certo reato e nemmeno niente di male a sostenere che forse non era poi così male la vecchia amministrazione Mascaro. Speriamo che il Tar ristabilisca a breve la legalità a Lamezia”

Il coordinatore cittadino del Nuovo Cdu   Giancarlo Muraca

Il presidente cittadino del Nuovo Cdu Giuseppe Muraca

*******

FURGIUELE (LEGA): RESTITUIRE GUIDA LEGITTIMA ALLA CITTÀ E APRIRE UNA RIFLESSIONE

Adesso si può restituire alla città una guida politica legittima.Da cittadino di Lamezia Terme gioisco per  un provvedimento che  restituisce dignità e onore alla nostra comunità, ferita nel 2017 da un provvedimento di scioglimento comunale umiliante.L'importante pronunciamento del Tar , tuttavia, deve costituire sin da subito un motivo urgente per l'apertura di una riflessione profonda e corale sulla triste  prassi degli scioglimenti comunali facili attraverso procedure che, a me e non solo a me, appaiono ispirate a criteri superficiali e per questo fin troppo sbrigativi.Cosa inaccettabile con riferimento alla volontà popolare che non può essere umiliata e travolta abusando del  "principio di prevenzione" .La volontà popolare è una cosa troppo seria per essere "processata" preventivamente e frettolosamente.Si apra pertanto una sessione di confronto. Ma se ,da un lato,è  necessario proteggere i comuni da mannaie spesso ingiuste lo è anche il dovere di proteggere partiti e movimenti dai tentativi di scalata di quanti spesso li utilizzano per ragioni fosche.Le due cose devono camminare insieme.Tornando allo specifico della situazione lametina, l'auspicio mio  è di ridare subito alla città il proprio governo, quello espressione della sua volontà popolare.Non ho mai nascosto  critiche e rilievi  di natura squisitamente politica alla giunta Mascaro, ma essa rappresenta ciò per cui la maggioranza dei lametini si è determinata in modo democratico nel 2015. Ne consegue il dovere di rimettere in campo una compagine che sappia far fronte allo stato di degrado in cui versa la città da un anno e mezzo.

On. Domemico Furgiuele

*******

De Biase: ridata la giusta dignità alla città

“L’accoglimento del ricorso sullo scioglimento del Consiglio comunale di Lamezia, presentato dall’ex sindaco Paolo Mascaro e dalla sua giunta, ha restituito dignità all’intera comunità”. Sono le parole del già presidente del consiglio comunale di Lamezia Terme, Salvatore De Biase. “Era giusto ed opportuno - osserva De Biase - attendere con fiducia la decisione del Tar del Lazio che testualmente ha disposto ‘l’annullamento del gravato provvedimento di scioglimento’. Alla luce della sentenza occorre dare merito ad un sindaco battagliero che ha creduto nella possibilità di far emergere la verità e sottolineare il ruolo della Magistratura che ha agito in piena libertà e con l’autonomia che la contraddistingue. Oggi, più che mai, occorre chiudere - aggiunge De Biase - una pagina dolorosa che ha colpito gran parte della città sana e onesta, desiderosa di proseguire un cammino di crescita e di sviluppo sociale e culturale. E’ quantomai opportuna l’apertura di una nuova fase: aprire le porte del Comune, ascoltare i cittadini, le OO.SS., gli ordini professionali e i sindacati, interagire con i Comuni limitrofi, con i quali è fondamentale operare concretamente in sinergia, e instaurare un dialogo costruttivo con il capoluogo di Regione. Temi importanti, come quello della sanità, devono essere affrontati congiuntamente da tutti gli attori coinvolti per dare quelle risposte che, oggettivamente, sono dovute alla Città di Lamezia Terme e a tutti i Comuni del comprensorio lametino”.

*****

Lamezia, Gigliotti (Italia Nostra) denuncia abbandono e degrado al Parco Impastato

Lamezia, Gigliotti (Italia Nostra) denuncia...

Lamezia Terme, 18 marzo 2019 - "Come si può permettere che il Parco Peppino Impastato da gioiello ed orgoglio venga ridotto ad uno stato di...

Comune Lamezia, Piccioni: Consiglio paralizzato da questioni tutte interne alla maggioranza

Comune Lamezia, Piccioni: Consiglio paralizzato...

Lamezia Terme, 18 marzo 2019 - "E' ormai passato un mese dalla sentenza del Tar Lazio che ha annullato lo scioglimento e legittimato il ritorno...

Lamezia, operativa la nuova sede del Centro servizi volontariato

Lamezia, operativa la nuova sede...

Lamezia Terme, 15 marzo 2019 - E' operativo lo sportello territoriale del Centro servizi al volontariato di Lamezia Terme. Dopo quasi quattro anni dalla chiusura...

Lamezia, operazione Movida: revocate misure cautelari per Arzente e Caruso

Lamezia, operazione Movida: revocate misure...

Lamezia Terme, 17 marzo 2019 - Il Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Lamezia Terme, Emma Sonni, ha accolto l’istanza di revoca delle...

Reggio Calabria, patto 'ndrangheta-mafia per l'omicidio Scopelliti: 17 indagati. C'è anche Matteo Messina Danaro

Reggio Calabria, patto 'ndrangheta-mafia per...

Reggio Calabria, 17 marzo 2019 - La Procura distrettuale di Reggio Calabria ha indagato 17 tra boss e affiliati a cosche mafiose e di 'ndrangheta...

Lamezia, mercoledì al Chiostro San Domenico iniziativa pubblica per ricordare Antonio Milano

Lamezia, mercoledì al Chiostro San...

Lamezia Terme, 17 marzo 2019 - Mercoledì 20 marzo, alle 17,30, presso il Chiostro caffè letterario in piazzetta San Domenico di Lamezia Terme, Antonio Milano,...

Lamezia, domenica 24 marzo escursione sul Monte Mancuso organizzata dall’Associazione “Santi 40 Martiri”

Lamezia, domenica 24 marzo escursione...

Lamezia Terme, 16 marzo 2019 - Tutto pronto per la prima uscita del 2019 di domenica 24 marzo organizzata dall’Associazione “Santi 40 Martiri” che avrà...

Gizzeria Lido, chiosco bar distrutto da incendio

Gizzeria Lido, chiosco bar distrutto...

Gizzeria Lido, 16 marzo 2019 - Una squadra dei Vigili del fuoco di Lamezia Terme è intervenuta questa notte intorno alle 00.30 per un incendio...

CITTA'

Lamezia, Gigliotti (Itali...

18 Marzo 2019
Lamezia, Gigliotti (Italia Nostra) denuncia abbandono e degrado al Parco Impastato

Lamezia Terme, 18 marzo 2019 - "Come si può permettere che il Parco Peppino Impastato da gioiello ed...

LAMETINO

Gizzeria Lido, chiosco ba...

16 Marzo 2019
Gizzeria Lido, chiosco bar distrutto da incendio

Gizzeria Lido, 16 marzo 2019 - Una squadra dei Vigili del fuoco di Lamezia Terme è intervenuta quest...

CALABRIA

Reggio Calabria, patto 'n...

17 Marzo 2019
Reggio Calabria, patto 'ndrangheta-mafia per l'omicidio Scopelliti: 17 indagati. C'è anche Matteo Messina Danaro

Reggio Calabria, 17 marzo 2019 - La Procura distrettuale di Reggio Calabria ha indagato 17 tra boss...

SPORT

Judo, Pierluigi Vono e Vi...

19 Febbraio 2019
Judo, Pierluigi Vono e Vincenzo Franceschi qualificati alla finale del campionato nazionale  cadetti di Ostia

Lamezia Terme, 19 febbraio 2019 - Doppia qualificazione per la societa’ sportiva Asd Lamezia Te...

contatti logo

Copyright 2018 © LAMEZIA TERME NEWS
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Lamezia Terme (Cz)
Reg. Stampa n° 7/10 del 3.12.2010
Direttore responsabile: Antonio Cannone
Editore: Asd Violetta Club - PI: 02148570795

logo amp

WebSite  {MEDIA24WORK'S - GG}