Cannone Misuraca Intrusi Calabria Pop UpLamezia Terme, 21 dicembre 2018 - Come annunciato si è tenuta, nell'ambito della rassegna Calabria Pop Up Weekend Christmas Edition, la presentazione del libro “Gli Intrusi Fascio mortale” del giornalista e scrittore lametino, Antonio Cannone.

Un dibattito animato e molto seguito all'interno della splendida location della stilista Elena Vera Stella e nella quale, Cannone, ha dialogato con la giornalista Caterina Misuraca sulle implicazioni e sugli effetti che i social hanno nella vita quotidiana. Il libro, riproposto in città dopo la prima uscita, continua a far discutere e non a caso in questo 2018 è stato premiato a Napoli col premio internazionale Holmes Awards per l’alto merito narrativo. Un libro che parla dello smarrimento di massa indotto dall’overdose di social e che usa metafore come il pericolo che un'organizzazione mondiale possa mettere le mani sul pianeta e annientare l'umanità, attraverso i mezzi tecnologici in uso: tablet, smartphone, tv etc. Dal dibattito, è emersa chiaramente una severa condanna al mondo di oggi, fatto da caste e lobby che determinano i destini del pianeta e dove la “gente comune”, ovvero la stragrande maggioranza degli abitanti della Terra, non ha potere decisionale diventando di fatto degli “intrusi”. Manipolati da un potere mediatico senza precedenti che prende le forme di un subdolo autoritarismo. Dito puntato anche sulle fake e sul pericolo che oggi rappresenta un'informazione sempre più veloce e per questo sempre più incontrollabile. Dal dibattito è emerso inoltre quanto già profetizzato da Pasolini sugli aspetti legati all'avanzata inarrestabile della dittatura della comunicazione e del consumismo, così come non sono mancati i rifermenti alla visione zavattiniana della letteratura e del linguaggio cinematografico al quale l'opera di Cannone si avvicina. Un incontro segnato dalla partecipazione di un pubblico attento e con numerosi interventi, a testimonianza dell’attualità di un'opera che continua  a riscuotere consensi.